V. ILARI, «L’ORDINE REGNA A VARSAVIA», LIMES, DICEMBRE 2017, PP. 99-106.

L’ORDINE REGNA A VARSAVIA[1]

DI VIRGILIO ILARI


[1] Deformazione polemica, da parte dell’opposizione di sinistra, della frase «la tranquillità regna a Varsavia» pronunciata il 16 settembre 1831 dal ministro degli esteri francese Horace Sebastiani (1772-1851) riferendo alla Camera sull’invasione russa della Polonia (prima incoraggiata a resistere da Luigi Filippo e poi abbandonata cinicamente a sé stessa).

L’intermarium (dal Baltico al Caspio) è solo il tratto occidentale della linea (mediana) di collisione tra gli imperi marittimi e gli imperi eurasiatici (le altre sono la “via della seta marittima” e l’Artico). Dal 1830 l’Inghilterra, dal 1946 gli Stati Uniti, hanno periodicamente incoraggiato la chimerica restaurazione della Confederazione Polacco-Lituana per far esplodere la Russia e spaccare l’asse russo-tedesco. Finora invano, e con esiti opposti. Delenda Russia, storica parola d’ordine delle Internazionali rivoluzionarie, zavorrate dalle “nazioni oppresse” …

«Il mantenimento dell’indipendenza turca è questione della massima importanza. In questo caso gli interessi della democrazia rivoluzionaria e dell’Inghilterra si danno la mano»

Friedrich Engels, New York Daily Tribune, 12 aprile 1853.


Per leggere l’articolo completo e le altre news aderisci all’associazione Stay Behind.

Archivio notizie