Estratto del verbale Consiglio Direttivo del 30/04/2011

Consiglio Direttivo riunitosi a Zoppola (PN)
Presenti

Consiglieri

n. 6

Riunione del Consiglio Direttivo, indetta dal presidente f.f. Trettel, convocata con comunicazione telefonica ai Consiglieri che avevano preavvisato della loro presenza all’Assemblea.

 

Punto unico all’ordine del giorno :

1 - “Deliberazione in merito alla lettera di dimissioni del Presidente Onorario Gen. Paolo Inzerilli“

Viene data lettura da parte di Trettel della lettera di dimissioni di cui sopra (Allegato n. 1).

Dopo ampia ed approfondita discussione, emergono le seguenti osservazioni :

al momento attuale il Gen. Paolo Inzerilli risulta:

  • essere Presidente Onorario, nominato ai sensi dell’art. 19 dello Statuto;

  • essere Socio Onorario, determinato ai sensi della lettera c) dell’art. 3 dello Statuto;

  • non essere socio effettivo in quanto il suo nome non risulta sull’elenco ufficiale (dei 622 “esterni”)

  • non essere socio aderente in quanto non quotizzante dal 2002.

Ne consegue che le dimissioni rassegnate non possono che riguardare la sua posizione di Socio Onorario e di Presidente Onorario.

Non essendovi interventi contrari all’accoglimento delle dimissioni dall’Associazione rassegnate da parte del Gen. Inzerilli, si delibera all’unanimità di accettarle e di considerarle effettive a partire da questo momento.

Non essendovi altro argomento su cui deliberare, la riunione viene dichiarata conclusa alle 8,15.

 

ALLEGATO al verbale della riunione dei Direttivo del 30 aprile 2011

22/04/2011

Buona Pasqua a tutti.

           Inzerilli

Egregi Signori

Ho riflettuto a lungo in questi giorni di calma prepasquale che porta tutti ad essere più buoni.

Ho ripensato un po’ al mio passato ed ho realizzato che mi sono occupato di Gladio per ben 25 anni consecutivi.

Dodici quale responsabile diretto della Organizzazione, due nel tentativo di limitare i danni conseguenti alla sua rivelazione e undici a difenderla nel suo complesso e a difendere l’onorabilità di tutti coloro, interni ed esterni, che ne hanno fatto parte, sia nelle aule giudiziarie che in quelle parlamentari. 

Intendo continuare, per quanto mi sarà ancora possibile, le mie battaglie, ma visti i recenti avvenimenti in seno alla Associazione, a titolo meramente personale.

Con la presente ritiro la mia candidatura a Presidente della Associazione ringraziando tutti coloro che in questi ultimi mesi mi hanno dato il loro appoggio e contestualmente rassegno anche le dimissioni dalla Associazione nella quale non mi riconosco più.

Mi auguro che in futuro qualcuno riprenda il lavoro iniziato due anni fa di “ certificazione “ della verità a futura memoria.

                                                                                                 Gen. Paolo Inzerilli